OK Tuning

News dal mondo del Tuning

Corvette 1967: diverse corvette con un tocco di Mercedes

Le prime Corvette sono mandate dal cielo per l’industria della messa a punto. Anno dopo anno, le auto di decenni fa sono state riportate in vita da garage negli Stati Uniti per essere esposte alle esposizioni automobilistiche o vendute alle aste.

Nella maggior parte dei casi stiamo parlando di restauri, poiché il valore di rivendita di una Corvette di serie degli anni ’60 merita sicuramente lo sforzo.

Ci sono alcuni che si avventurano un passo avanti e, oltre a un restyling, alcune Corvette ricevono anche una serie di aggiornamenti. Come questo modello del 1967, progettato dall’American Speed ​​Shop di Bloomington, Indiana, e attualmente su molte macchine che verranno messe in vendita della collezione Mecum Eddie Vannoy nel giugno 2020.

Ufficialmente, questa Vette è una mod resto, e ne vale sicuramente la pena il nome.

La carrozzeria, ancora per lo più classica, è montata su un telaio in acciaio personalizzato. Su di esso, il garage montava le sospensioni anteriori di una Corvette C6 e quella posteriore di una Corvette C5. Questa configurazione conferisce al veicolo un aspetto ribassato, leggermente inclinato in avanti di un grado.

Sotto il cofano dell’auto si trova una Chevy LS3 V8 buona per 525 CV e legata a un cambio manuale a 5 marce.

La potenza di arresto è assicurata dai freni della Corvette Z06 e il tutto va su ruote sfalsate da 18 e 19 pollici avvolte in pneumatici Toyo redline.

L’auto è verniciata in Silver Pearl all’esterno, con un tocco di nero sul pungiglione del cofano, mentre l’interno è abbronzato Mercedes-Benz. L’aria condizionata vintage, uno stereo AM / FM dall’aspetto retrò e gli alzacristalli elettrici sono anche sul ponte per la comodità del proprietario.

L’auto è quotata all’asta per la vendita senza riserva, il che significa che andrà al miglior offerente, indipendentemente dal prezzo.

La casa d’aste non ha fornito una stima di quanto dovrebbe recuperare